KONSTANTIN BOGINO - BIO

    Appartiene alla quarta generazione di una famiglia di rinomati musicisti moscoviti uniti da legami di profonda amicizia a S. Richter, E. Gilels, A. Rubistein, A.B. Michelangeli, nomi che hanno senza alcun dubbio influenzato lo sviluppo del talento del giovane pianista. Il suo primo maestro è stato suo padre, Georgij Bogino, pianista e pedagogo, autore di uno speciale metodo per pianoforte e di numerosi altri testi di carattere musicale.

    Dal 1957 al 1966 è stato allievo della Scuola Centrale di Musica di Mosca, conosciuta in tutto il mondo per aver formato i migliori talenti di tutta l’Unione Sovietica. All’età di 11 anni ha tenuto il suo primo concerto con orchestra e il suo primo recital dedicato esclusivamente a J. S. Bach. In seguito ha ottenuto il diploma con il massimo dei voti al Conservatorio Chaikovsky nella classe di Vera Gornostaeva.

    Dal 1973 al 1978 è stato professore al Conservatorio Gnessinih di Mosca. Nello stesso periodo ha tenuto più di 300 concerti, come solista, in duo con la celebre violinista Marina Kozolupova e con lo storico Trio Chaikovsky. Nel 1979 ha vinto il Concorso Internazionale di Monaco e il Grand Prix di Firenze. Dal 1980 dedica gran parte del suo tempo all’insegnamento tenendo masterclass nei più importanti conservatori d’Italia, Germania, Finlandia, U.S.A., Giappone, Corea del Sud. È stato inoltre, per molti anni, professore alla facoltà di Musica di Belgrado, delle Accademie di Novi Sad e Titograd. Attualmente è professore presso le Accademie Internazionali di Chioggia, Helsinki e Roma, dove ricopre inoltre la carica di direttore artistico.

    É stato fondatore di numerosi festival di musica da camera come ad esempio quelli di Portogruaro, Mestre, Chioggia, Dubrovnik. È inoltre spesso invitato come membro di giuria dei più prestigiosi concorsi internazionali come il Gui di Firenze, l’ARD di Monaco, Il concorso Internazionale di Trieste, quello di Trani ecc. Ha inciso per Dynamic, RCA, Ondine, ADDA, Conifer, Musica Imagine, P.G.P.

     

    KONSTANTIN BOGINO - BIO ENGLISH

    Bogino belongs to the fourth generation of a family of renowned Muscovite musicians with bonds of deep friendship with such figures as S. Richter, E. Gilels, A. Rubistein and A.B. Michelangeli, who without doubt also influenced the development of the young pianist’s talent. His first teacher was his father, Georgy Bogino, pianist and pedagogue, the inventor of a special method for piano and author of numerous texts on music.

    From 1957 to 1966, Konstantin was a pupil at the Central School of Music in Moscow, recognised throughout the world for having trained the finest talents in the USSR. At the age of 11, he held his first concert with an orchestra and his first recital dedicated exclusively to J.S. Bach. Subsequently, he gained his diploma with top votes at the Tchaikovsky Conservatoire in the class of Vera Gornostaeva.

    From 1973 to 1978, he was professor at the Gnessinih Conservatoire of Moscow. At the same time, he held more than 300 concerts, as a soloist, in a duo with celebrated violinist Marina Kozolupova, and with the historic Tchaikovsky Trio. In 1979, he won the International Munich Contest and the Grand Prix in Florence. Since 1980, he has dedicated much of his time to teaching, holding masterclasses in the leading conservatoires of Italy, Germany, Finland, USA, Japan and South Korea. For many years, moreover, he was professor of the Music faculty in Belgrade, and of the Academies of Novi Sad and Titograd. He is currently professor at the International Academies of Chioggia, Helsinki and Rome, for which he also fills the role of artistic director. He has founded numerous chamber music festivals such as, for example, those of Portogruaro, Mestre, Chioggia and Dubrovnik. He is frequently invited as member of the jury to the most prestigious international contests, such as the Gui of Florence, ARD in Munich, the concorso Internazionale di Trieste, that of Trani, etc. He has recorded with Dynamic, RCA, Ondine, ADDA, Conifer, Musica Imagine and P.G.P.

    © AIM Roma - Accademia Internazionale Musicale di Roma